Voluto – e ogni anno accresciuto – da Romualdo Segurini, il Museo Etnografico “Sgurì” di Savarna (via degli Orsini 4) è oggi il più ragguardevole e originale centro di cultura contadina attivo in Romagna grazie alle risorse di un privato e della sua famiglia.
Le Edizioni del Girasole, che da sempre si occupano della civiltà romagnola in tutte le sue caratteristiche, hanno inteso dare un piccolo ma significativo riconoscimento a questa vera e propria impresa della famiglia Segurini, donando al Museo “Sgurì” 100 libri che vanno ad arricchirne la biblioteca. “Un gesto che – secondo Segurini – sottende una sensibilità culturale notevolissima, rara, se non unica nei nostri tempi”.

Nella foto Romualdo Segurini nella sua Casa Museo di Savarna assieme al Presidente
delle Edizioni del Girasole Ivan Simonini.