“Alla fine dell’immensa pianura, sull’orlo della terra… Una Roma in ritardo, una Venezia troppo in anticipo.”

“La pazzia gli ha donato l’autorità, quando si parla di lui le bocche ammutoliscono, i visi sbiancano. Incute rispetto. E tanto meglio se lo incutesse anche al popolo. Il popolo non è solo capace di credere alle favole, di lavorare e di far figli: è anche capace di usare i bastoni.”

“Si può vivere benissimo senza terra. È solo da morti che ne abbiamo bisogno. Allora ce ne sarà abbastanza per tutti noi.”

“Non sono loro i veri padroni. Lo credi anche tu, lo so. I Da Polenta sono sangue brullo, privo di radici. Non sanno governare, non lo meritano.”
Iacopo Gardelli (Ravenna,1990) si è laureato in filosofia a Milano nel 2015. A 13 anni legge Moby Dick e inizia a scrivere. Nel 2009 con Elia Tazzari apre il blog: Le buone interferenze. Nel 2010 pubblica Tre dialoghi e nel 2014 Coro a sei voci, volume curato dai grafici Lemon N Dust. Sempre nel 2014 partecipa a Ravenna Manifestazioni con il monologo I sentieri di Dino Campana, scritto con Elia Tazzari e Gianfranco Tondini. Del 2015 è il suo monologo teatrale Il salto.

Titolo: La città sfinge
Autore: Iacopo Gardelli
Collana: Teatro italiano
Formato: 21×14
Pagine: 96
Isbn: 9788875675851
Prezzo: € 10,00
Destinatari: appassionati di teatro e storia
Uscita: dicembre 2014

EDIZIONI DEL GIRASOLE S.R.L. Sede legale: 48121 Ravenna – via G. Pasolini 45 – tel. 0544. 36622 – fax 0544. 248728
Sede amministrativa: 48026 Godo (RA) – L.go Savini 8 – tel. 0544. 418986 – fax 0544.416390