Il complesso, edificato tra 1495 e 1525 a fianco di Santa Maria in Porto, era il quadriportico del monastero. A Tullio Lombardo si deve l’elegante loggia con doppio ordine di cinque arcate, detta “Lombardesca” a memoria delle maestranze che la costruirono, e che ha dato il nome a tutto l’edificio. Oggi è sede del MAR (Museo d’Arte della città di Ravenna), ospita una Collezione antica, la Galleria d’arte moderna (opere di artisti ravennati e romagnoli di XIX e XX secolo), la Collezione d’arte contemporanea. Qui è custodita una serie di mosaici contemporanei eseguiti su cartoni di celebri artisti.